Pubblicato il Lascia un commento

ADDETTO ALLA LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE – RISCHIO ALTO

ADDETTO ALLA LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE – RISCHIO ALTO

Il Corso Antincendio Rischio Alto fornisce la formazione obbligatoria per gli Addetti alle
Emergenze incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza, incaricati dal Datore di Lavoro, dell’attività di
prevenzione incendi, lotta antincendio e di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato e
delle operazioni generali in caso di emergenza, come da art. 37, c. 9 del D. Lgs. 81/08 e D.M. 10/3/1998, in aziende il
cui rischio incendio sia definito alto dalla valutazione dei rischi.

Il corso ha l’obiettivo di formare gli Addetti alla lotta antincendio e alle Emergenze per
l’acquisizione di conoscenze tecnico-pratiche ed organizzativo-procedurali per la prevenzione incendi, la lotta
antincendio e la gestione delle emergenze nonché capacità di assumere decisioni rapide e razionali in situazioni di
emergenza.

Il corso è rivolto agli Addetti alla lotta antincendio e alle Emergenze nominati dal Datore di Lavoro nelle aziende a Rischio Alto.

I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro qualificati ai sensi del D.I. del 06/03/2013.

16 ore

il corso può essere così erogato:

-12 ore in modalità FAD o aula
-4 ore in aula

 

L’INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI

–Princìpi sulla combustione;
–Le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro;
–Le sostanze estinguenti;
–I rischi alle persone ed all'ambiente;
–Specifiche misure di prevenzione incendi;
–Accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi;
–L’importanza del controllo degli ambienti di lavoro;
–L’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.
LA PROTEZIONE ANTINCENDIO
–Misure di protezione passiva;
–Vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti;
–Attrezzature ed impianti di estinzione;
–Sistemi di allarme;
–Segnaletica di sicurezza;
–Impianti elettrici di sicurezza;
–Illuminazione di sicurezza.

PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO

–Procedure da adottare quando si scopre un incendio;
–Procedure da adottare in caso di allarme;
–Modalità di evacuazione;
–Modalità di chiamata dei servizi di soccorso;
–Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento;
–Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali-operative.

ESERCITAZIONI PRATICHE

–Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento;
–Presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore, tute, etc.);
–Esercitazioni sull'uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale.
Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato di idoneità tecnica previo superamento dell’esame finale
presso il Comando dei Vigili del Fuoco.

Secondo le indicazioni dell’Art.37 del D.Lgs 81/08 la formazione degli Addetti alla lotta
Antincendio e alle emergenze prevede un aggiornamento periodico triennale della durata di 8 ore.

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

ADDETTO ALLA LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE – RISCHIO MEDIO

ADDETTO ALLA LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE – RISCHIO MEDIO

Il Corso Antincendio Rischio Medio fornisce la formazione obbligatoria per gli Addetti alle Emergenze incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza, incaricati dal Datore di Lavoro, dell’attività di prevenzione incendi, lotta antincendio e di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato e delle operazioni generali in caso di emergenza, come da art. 37, c. 9 del D. Lgs. 81/08 e D.M. 10/3/1998, in aziende il cui rischio incendio sia definito medio dalla valutazione dei rischi.

Il corso ha l’obiettivo di formare gli Addetti alla lotta antincendio e alle Emergenze per l’acquisizione di conoscenze tecnico-pratiche ed organizzativo-procedurali per la prevenzione incendi, la lotta antincendio e la gestione delle emergenze nonché capacità di assumere decisioni rapide e razionali in situazioni di emergenza.

Il corso è rivolto agli Addetti alla lotta antincendio e alle Emergenze nominati dal Datore di Lavoro nelle aziende a Rischio Medio.

I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro qualificati ai sensi del D.I. del 06/03/2013.

4 ore

il corso può essere così erogato:

-3 ore in modalità FAD o aula 

-5 ore in aula

L’INCENDIO E LA PREVENZIONE

–Princìpi sulla combustione e l’incendio;

–Le sostanze estinguenti; 

–Triangolo della combustione; 

–Le principali cause di un incendio; 

–Rischi alle persone in caso di incendio; 

–Principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi.

PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO

–Le principali misure di protezione contro gli incendi; 

– Vie di esodo; 

–Procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme; 

–Procedure per l’evacuazione; 

–Rapporti con i vigili del fuoco; 

–Attrezzature ed impianti di estinzione; 

–Sistemi di allarme; 

–Segnaletica di sicurezza; 

–Illuminazione di emergenza.

ESERCITAZIONI PRATICHE

–Presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi; 

–Presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale; 

–Esercitazioni sull’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti.

Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato di partecipazione previo superamento del test finale

Secondo le indicazioni dell’Art.37 del D.Lgs 81/08 la formazione degli Addetti alla lotta Antincendio e alle emergenze prevede un aggiornamento periodico triennale della durata di 5 ore.

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

ADDETTO ALLA LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE – RISCHIO BASSO

ADDETTO ALLA LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE EMERGENZE – RISCHIO BASSO

Il Corso Antincendio Rischio Basso fornisce la formazione obbligatoria per gli Addetti alle Emergenze incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza, incaricati dal Datore di Lavoro, dell’attività di prevenzione incendi, lotta antincendio e di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato e delle operazioni generali in caso di emergenza, come da art. 37, c. 9 del D. Lgs. 81/08 e D.M. 10/3/1998, in aziende il cui rischio incendio sia definito basso dalla valutazione dei rischi.

Il corso ha l’obiettivo di formare gli Addetti alla lotta antincendio e alle Emergenze per l’acquisizione di conoscenze tecnico-pratiche ed organizzativo-procedurali per la prevenzione incendi, la lotta antincendio e la gestione delle emergenze nonché capacità di assumere decisioni rapide e razionali in situazioni di emergenza.

Il corso è rivolto agli Addetti alla lotta antincendio e alle Emergenze nominati dal Datore di Lavoro nelle aziende a Rischio Basso.

I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro qualificati ai sensi del D.I. del 06/03/2013.

4 ore

il corso è erogabile solo in aula.

L’INCENDIO E LA PREVENZIONE

–Princìpi della combustione; 

–Prodotti della combustione; 

–Sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio; 

–Effetti dell’incendio sull’uomo; 

–Divieti e limitazioni di esercizio; 

–Misure comportamentali. 

PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO

–Principali misure di protezione antincendio; 

–Evacuazione in caso di incendio; 

–Chiamata dei soccorsi. 

ESERCITAZIONI PRATICHE

–Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili; 

–Istruzioni sull’uso degli estintori portatili effettuata o avvalendosi di sussidi audiovisivi o tramite dimostrazione pratica.

Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato di partecipazione previo superamento del test finale

Secondo le indicazioni dell’Art.37 del D.Lgs 81/08 la formazione degli Addetti alla lotta Antincendio e alle emergenze prevede un aggiornamento periodico triennale della durata di 2 ore.

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

CORSO SAB (somministrazione di alimenti e bevande) – EX REC

CORSO SAB (somministrazione di alimenti e bevande) – EX REC

 Il corso è rivolto a tutti gli esercizi che esercitano l’attività di somministrazione di alimenti e bevande secondo quanto previsto dal D.Lgs 59/2010 art. 71 comma 6.

Acquisizione delle competenze e dei requisiti professionali abilitanti all’esercizio di vendita e somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

Il corso è rivolto a tutti gli esercizi di attività di commercio relativa al settore alimentare o di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico, come bar, caffetterie, enoteche, ristoranti, pizzerie, supermercati, minimarket e negozi di alimentari, etc.

 I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti qualificati, con esperienza nel settore (avvocati, tecnici della prevenzione, consulenti tecnici presso la Procura, personale con esperienza nelle attività di vigilanza in materia di igiene e sicurezza alimentare, nelle attività di ispezione e verifica della corretta applicazione delle procedure previste nel pacchetto HACCP.

120 ore

 Il corso sarà erogato in aula.

SCENARIO DISTRIBUTIVO 

  • Indagini ed analisi del mercato 
  • imprese distributive locali e/o regionali 
  • imprese a copertura nazionali e multinazionali 

TUTELA ED INFORMAZIONE DEL CONSUMATORE 

  • Tutela in ambito civile ( la responsabilità del produttore per i danni cagionati dal prodotto messo in circolazione, i contratti del consumatore, garanzia della vendita) 
  • Tutela in ambito penale (i reati in materia di commercio, la riforma del sistema sanzionatorio) 

ELEMENTI DI LESGISLAZIONE COMMERCIALE 

  • L’imprenditore, l’azienda e le società 
  • I titoli di credito, la cambiale e le garanzie cambiarie 
  • Gli assegni 
  • Le azioni legali e giudiziarie per cambiali e assegni non pagati 
  • La dichiarazione di fallimento 

SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO 

  • Salute, sicurezza e prevenzione infortuni – Fonti normative e principi comuni 
  • Luoghi di lavoro ed attrezzature 
  • Uso dei dispositivi di protezione individuali (D.P.I.) 
  • Impianti ed apparecchi elettrici 
  • Segnaletica di salute e sicurezza sul lavoro 
  • Movimentazione manuale dei carichi 
  • Le attrezzature munite di videoterminale 
  • La protezione da agenti fisici 
  • La protezione da agenti cancerogeni, chimici e biologici 

ELEMENTI DI GESTIONE E DI MARKETING AZIENDALE 

  • Definizione di marketing 
  • dall’orientamento al prodotto all’orientamento al mercato; definizione di quota di mercato 
  • gli strumenti del marketing: prodotto, prezzo, posto e pubblicità 

NORMATIVA SULL’IGIENE DEI PRODOTTI ALIMETARI 

  • Nuovo sistema autorizzativo delle imprese alimentari: DIA igienico sanitaria 
  • Legislazione vigente: Reg. Ce 852/04 – Reg. Ce 853/04 
  • Requisiti degli ambienti e attrezzature 
  • Requisiti servizi igienici 
  • Requisiti del personale 
  • Controllo degli infestanti in una impresa alimentare 
  • Trattamento dei rifiuti ed approvvigionamento idrico 
  • Requisiti igienico sanitari applicabili agli alimenti 
  • Sistema HACCP ed autocontrollo aziendale 
  • Rintracciabilità degli alimenti 
  • Trasporto dei prodotti alimentari 

rom, Pen drive) 

RESPONSABILITA’ CIVILI, PENALI E AMMINISTRATIVE 

  • I reati di frode in commercio: definizione 
  • La contraffazione 
  • L’adulterazione 
  • La sofisticazione 
  • L’alterazione 
  • Le pratiche commerciali scorrette: definizione 
  • Le pratiche commerciali ingannevoli 
  • Le pratiche commerciali aggressive 

NORMATIVA SULL’ETICHETTATURA, LA DENOMINIZAIONE DI ALIMENTI E BEVANDE E LA PUBBLICITA’ DEI PREZZI 

  • Le modalità di stesura delle indicazioni obbligatorie sulle etichette dei prodotti alimentari preconfezionati, preincartati e sfusi 
  • Definizioni, ambito di applicazione ed obiettivi della normativa sull’etichettatura 
  • Le indicazioni obbligatorie previste dalla normativa per i prodotti alimentari preconfezionati 
  • La denominazione di vendita 
  • L’elenco degli ingredienti 
  • La quantità netta 
  • Il termine minimo di conservazione e la data di scadenza 
  • Il responsabile commerciale e la sede dello stabilimento 
  • Il titolo alcolometrico volumico 
  • Il lotto di produzione 
  • La modalità di conservazione e di utilizzazione e le istruzioni per l’uso 
  • L’origine e la provenienza 
  • Etichettatura volontaria: indicazioni nutrizionali e sulla salute 
  • Altre indicazioni presenti in etichetta 
  • La pubblicità dei prezzi 

NORMATIVA PER LA VENDITA DI BEVEANDE ALCOLICHE 

  • Le modalità di stesura delle indicazioni obbligatorie sulle etichette dei prodotti alimentari preconfezionati, preincartati e sfusi 
  • Definizioni, ambito di applicazione ed obiettivi della normativa sull’etichettatura 
  • Le indicazioni obbligatorie previste dalla normativa per i prodotti alimentari preconfezionati 
  • La denominazione di vendita 
  • L’elenco degli ingredienti 
  • La quantità netta 
  • Il termine minimo di conservazione e la data di scadenza 
  • Il responsabile commerciale e la sede dello stabilimento 
  • Il titolo alcolometrico volumico 
  • Il lotto di produzione 
  • La modalità di conservazione e di utilizzazione e le istruzioni per l’uso 
  • L’origine e la provenienza 
  • Etichettatura volontaria: indicazioni nutrizionali e sulla salute 
  • Altre indicazioni presenti in etichetta 
  • La pubblicità dei prezzi 

TECNICHE DI CONSERVAZIONE DEI PRODOTTI ALIMENTARI 

  • Conservazione tramite il caldo: pastorizzazione, sterilizzazione 
  • Conservazione tramite eliminazione dell’acqua: liofilizzazione, essiccamento 
  • Conservazione con metodi chimici naturali ed artificiali 
  • Conservazione tramite freddo: refrigerazione, surgelazione e congelamento 

TECNICHE DI PULIZIA E SANIFICAZIONE 

  • Detersione delle superfici (modalità, frequenza e controllo) 
  • Disinfezione delle superfici (modalità, frequenza e controllo) 
  • Importanza della sanificazione in una impresa alimentare

PROCESSI E METODI DI STOCCAGGIO DEGLI ALIMENTI

  • Fattori che influenzano la replicazione batterica: Temperatura Umidità pH 3 
  • Problematiche connesse ad una errata manipolazione e conservazione degli alimenti 
  • Tossinfezioni ed infezioni alimentari 
  • Germi patogeni (salmonella, stafilococco aureo, Clostridium botulinum, escherichia coli) 
  • Misure preventive da adottare per eliminare o tenere sotto controllo le potenziali cause di contaminazione 

Al termine del corso sarà rilasciato il certificato di abilitazione previo superamento dell’esame finale.

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

CORSO PER ABILITAZIONE ALL’USO DI PRODOTTI FITOSANITARI

CORSO PER ABILITAZIONE ALL’USO DI PRODOTTI FITOSANITARI

Il corso di formazione per il rilascio del patentino Fitosanitario è abilitante all’uso dei prodotti fitosanitari, ai sensi della DGR n. 627 del 30/03/2015.

Il corso è rivolto a coloro che necessitano di acquistare ed utilizzare i prodotti fitosanitari per lo svolgimento della propria attività lavorativa (agricoltori, giardinieri, vivaisti).

Il corso è rivolto a coloro che necessitano di acquistare ed utilizzare i prodotti fitosanitari per lo svolgimento della propria attività lavorativa (agricoltori, giardinieri, vivaisti).

I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti qualificati, con esperienza nel settore e nell’attività di vigilanza.

20 ore

Il corso potrà essere erogato in aula o in FAD

  • Legislazione nazionale e comunitaria relativa ai prodotti fitosanitari e alla lotta obbligatoria contro gli organismi nocivi; 
  • Pericoli e rischi associati ai prodotti fitosanitari; 
  • Modalità di identificazione e controllo; 
  • Rischi per le piante non bersaglio, gli insetti benefici, la flora e la fauna selvatiche, la biodiversità e l’ambiente in generale; 
  • Strategie e tecniche di difesa integrata, di produzione integrata e di contenimento biologico delle specie nocive nonché principi di agricoltura biologica;
  • Informazioni sui principi generali e sugli orientamenti specifici per coltura e per settore ai fini della difesa integrata, con particolare riguardo alle principali;
  • Valutazione comparativa dei prodotti fitosanitari, con particolare riferimento ai principi per la scelta dei prodotti fitosanitari che presentano minori rischi
  • per la salute umana, per gli organismi non bersaglio e per l’ambiente; 
  • Misure per la riduzione dei rischi per le persone, gli organismi non bersaglio e l’ambiente; 
  • Gestione e manutenzione delle macchine irroratrici, con particolare riferimento alle operazioni di regolazione (taratura); 
  • Gestione e manutenzione delle attrezzature per l’applicazione di prodotti fitosanitari e tecniche specifiche di irrorazione (ad esempio irrorazione a basso
  • volume e ugelli a bassa deriva);
  • Registrazione delle informazioni su ogni utilizzo dei prodotti fitosanitari; 
  • Modalità di accesso e conoscenza delle informazioni e servizi a supporto delle tecniche di difesa integrata e biologica messi a disposizione dalle strutture
  • regionali o provinciali;
  • Conoscenze relative all’applicazione delle tecniche di prevenzione e di contenimento degli organismi nocivi, basate sui metodi non chimici; 
  • Rischi per operatori, consumatori, gruppi vulnerabili e residenti o che entrano nell’area trattata; 
  • Sintomi di avvelenamento da prodotti fitosanitari, interventi di primo soccorso, informazioni sulle strutture di monitoraggio sanitario e accesso ai relativi servizi per segnalare casi di incidente; 
  • Rischi associati all’impiego di prodotti fitosanitari illegali (contraffatti) e metodi utili alla loro identificazione;
  • Corrette modalità di trasporto, di stoccaggio dei prodotti fitosanitari, di smaltimento degli imballaggi vuoti e di altro materiale contaminato e dei prodotti fitosanitari in eccesso (comprese le miscele contenute nei serbatoi), in forma sia concentrata che diluita;
  • Corretto uso dei dispositivi di protezione individuale (DPI) e misure di controllo dell’esposizione dell’utilizzatore nelle fasi di manipolazione, miscelazione e
  • applicazione dei prodotti fitosanitari; 
  • Rischi per le acque superficiali e sotterranee connessi all’uso dei prodotti fitosanitari e relative misure di mitigazione. Idonee modalità per la gestione delle
  • emergenze in caso di contaminazioni accidentali o di particolari eventi meteorologici che potrebbero comportare rischi di contaminazione da prodotti;
  • Attrezzature per l’applicazione dei prodotti fitosanitari; 
  • Rischi specifici associati all’uso di attrezzature portatili, agli irroratori a spalla e le relative misure per la gestione del rischio;
  • Aree specifiche ai sensi degli articoli 14 e 15 del decreto legislativo n. 150/2012
  • Corretta tenuta dei registri dei trattamenti di cui all’art. 16 comma 3 del decreto legislativo n. 150/2012;
  • Corretta interpretazione delle informazioni riportate in etichetta e nelle schede di sicurezza dei prodotti fitosanitari, finalizzata ad una scelta consapevole
  • e ad un impiego appropriato, nel rispetto della salvaguardia ambientale, della tutela della salute e della sicurezza alimentare;
  • Conoscenze dei rischi ambientali e dei rischi per operatori, residenti e popolazione o gruppi vulnerabili, connessi all’uso dei prodotti fitosanitari, nonché
  • rischi derivanti da comportamenti errati;
  • Modalità di riconoscimento dei sintomi di avvelenamento ed acquisizione delle conoscenze sugli interventi di primo soccorso;
  • Norme a tutela delle aree protette e indicazioni per un corretto impiego dei prodotti fitosanitari nelle medesime aree ed in altre aree specifiche.

Al termine del corso sarà rilasciato il certificato di abilitazione previo superamento dell’esame finale con la Commissione Regionale.

Secondo le indicazioni della DGR n. 627 del 30/03/2015, il rinnovo prevede un aggiornamento periodico quinquennale della durata di 12 ore.

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

FORMAZIONE DEI LAVORATORI – SPECIFICA RISCHIO ALTO

FORMAZIONE DEI LAVORATORI – SPECIFICA RISCHIO ALTO

Il Testo Unico prevede la formazione obbligatoria di tutti i lavoratori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, come previsto dall’Art. 37 del D.Lgs 81/08 e s.m.i. La formazione specifica è il completamento del percorso formativo che il lavoratore deve adempiere. Lo stesso potrà successivamente essere integrato e ampliato secondo le specifiche peculiarità aziendali, dal punto di vista dei rischi e delle procedure applicate, sulla base della valutazione dei rischi effettuata del Datore di Lavoro.

 Fornire ai lavoratori gli elementi formativi sulla sicurezza, specifici per le aziende del settore a rischio alto, e migliorare la consapevolezza sulle situazioni di rischio, i possibili danni, gli infortuni e le conseguenti misure di prevenzione e protezione al fine di adottare comportamenti atti a tutelare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il corso è rivolto a tutti i lavoratori classificati per il settore di rischio alto

 I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro qualificati ai sensi del D.I. del 06/03/2013.

12 ore

 Il corso può essere fruibile in aula o in FAD

  • Rischi infortuni.
  • Meccanici generali.
  • Elettrici generali.
  • Macchine.
  • Attrezzature.
  • Cadute dall’alto.
  • Rischi da esplosione.
  • Rischi chimici, Nebbie – Oli – Fumi – Vapori – Polveri.
  • Etichettatura.
  • Rischi cancerogeni.
  • Rischi biologici.
  • Rischi fisici: Rumore, Vibrazione, Radiazioni, Microclima e illuminazione.
  • Videoterminali.
  • Dispositivi di Protezione Individuale.
  • Organizzazione del lavoro.
  • Ambienti di lavoro.
  • Stress lavoro-correlato.
  • Movimentazione Manuale Carichi.
  • Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto).
  • Segnaletica.
  • Emergenze.
  • Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico.
  • Procedure esodo e incendi.
  • Procedure organizzative per il primo soccorso.
  • Incidenti e infortuni mancati.
  • Procedure anticontagio da Coronavirus
  • Altri rischi specifici dell’azienda.

Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato di partecipazione previo superamento del test finale.

Secondo le indicazioni dell’Art.37 del D.Lgs 81/08 e dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 la formazione dei lavoratori prevede un aggiornamento periodico quinquennale della durata di 6 ore.

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

FORMAZIONE DEI LAVORATORI – SPECIFICA RISCHIO MEDIO

FORMAZIONE DEI LAVORATORI – SPECIFICA RISCHIO MEDIO

Il Testo Unico prevede la formazione obbligatoria di tutti i lavoratori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, come previsto dall’Art. 37 del D.Lgs 81/08 e s.m.i. La formazione specifica è il completamento del percorso formativo che il lavoratore deve adempiere. Lo stesso potrà successivamente essere integrato e ampliato secondo le specifiche peculiarità aziendali, dal punto di vista dei rischi e delle procedure applicate, sulla base della valutazione dei rischi effettuata del Datore di Lavoro.

Fornire ai lavoratori gli elementi formativi sulla sicurezza, specifici per le aziende del settore a rischio medio, e migliorare la consapevolezza sulle situazioni di rischio, i possibili danni, gli infortuni e le conseguenti misure di prevenzione e protezione al fine di adottare comportamenti atti a tutelare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il corso è rivolto a tutti i lavoratori classificati per il settore di rischio medio

 I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro qualificati ai sensi del D.I. del 06/03/2013.

8 ore

 Il corso può essere fruibile in aula o in FAD

  • Rischi infortuni.
  • Meccanici generali.
  • Elettrici generali.
  • Macchine.
  • Attrezzature.
  • Cadute dall’alto.
  • Rischi da esplosione.
  • Rischi chimici, Nebbie – Oli – Fumi – Vapori – Polveri.
  • Etichettatura.
  • Rischi cancerogeni.
  • Rischi biologici.
  • Rischi fisici: Rumore, Vibrazione, Radiazioni, Microclima e illuminazione.
  • Videoterminali.
  • Dispositivi di Protezione Individuale.
  • Organizzazione del lavoro.
  • Ambienti di lavoro.
  • Stress lavoro-correlato.
  • Movimentazione Manuale Carichi.
  • Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto).
  • Segnaletica.
  • Emergenze.
  • Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico.
  • Procedure esodo e incendi.
  • Procedure organizzative per il primo soccorso.
  • Incidenti e infortuni mancati.
  • Procedure anticontagio da Coronavirus
  • Altri rischi specifici dell’azienda.

Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato di partecipazione previo superamento del test finale.

Secondo le indicazioni dell’Art.37 del D.Lgs 81/08 e dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 la formazione dei lavoratori prevede un aggiornamento periodico quinquennale della durata di 6 ore.

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

FORMAZIONE DEI LAVORATORI – SPECIFICA RISCHIO BASSO

FORMAZIONE DEI LAVORATORI – SPECIFICA RISCHIO BASSO

 Il Testo Unico prevede la formazione obbligatoria di tutti i lavoratori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, come previsto dall’Art. 37 del D.Lgs 81/08 e s.m.i. La formazione specifica è il completamento del percorso formativo che il lavoratore deve adempiere. Lo stesso potrà successivamente essere integrato e ampliato secondo le specifiche peculiarità aziendali, dal punto di vista dei rischi e delle procedure applicate, sulla base della valutazione dei rischi effettuata del Datore di Lavoro.

Fornire ai lavoratori gli elementi formativi sulla sicurezza, specifici per le aziende del settore a rischio basso, e migliorare la consapevolezza sulle situazioni di rischio, i possibili danni, gli infortuni e le conseguenti misure di prevenzione e protezione al fine di adottare comportamenti atti a tutelare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

il corso è rivolto a tutti i lavoratori classificati per il settore di rischio basso.

I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro qualificati ai sensi del D.I. del 06/03/2013.

4 ore

 Il corso può essere fruibile in diverse modalità: in aula, in FAD e in e-learning (da verificare in base all’Ateco aziendale).

  • Rischi infortuni.
  • Meccanici generali.
  • Elettrici generali.
  • Macchine.
  • Attrezzature.
  • Cadute dall’alto.
  • Rischi da esplosione.
  • Rischi chimici, Nebbie – Oli – Fumi – Vapori – Polveri.
  • Etichettatura.
  • Rischi cancerogeni.
  • Rischi biologici.
  • Rischi fisici: Rumore, Vibrazione, Radiazioni, Microclima e illuminazione.
  • Videoterminali.
  • Dispositivi di Protezione Individuale.
  • Organizzazione del lavoro.
  • Ambienti di lavoro.
  • Stress lavoro-correlato.
  • Movimentazione Manuale Carichi.
  • Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto).
  • Segnaletica.
  • Emergenze.
  • Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico.
  • Procedure esodo e incendi.
  • Procedure organizzative per il primo soccorso.
  • Incidenti e infortuni mancati.
  • Procedure anticontagio da Coronavirus
  • Altri rischi specifici dell’azienda.

Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato di partecipazione previo superamento del test finale.

 Secondo le indicazioni dell’Art.37 del D.Lgs 81/08 e dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 la formazione dei lavoratori prevede un aggiornamento periodico quinquennale della durata di 6 ore.

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS)

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS)

 Il corso è rivolto al lavoratore eletto in maniera diretta dai dipendenti come Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Questa figura svolge una serie di compiti all’interno dell’azienda volti a garantire la Salute e la Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, pertanto è essenziale che la formazione sia incentrata sui rischi lavorativi esistenti nell’ambito in cui esercita, sulle tecniche di prevenzione dei rischi e sulla normativa vigente in materia di Sicurezza.

Il corso è finalizzato all’acquisizione, conoscenza e comprensione della normativa vigente, dei rischi lavorativi e delle tecniche di prevenzione da adottare per preservare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il corso è rivolto ai lavoratori eletti/nominati come Rappresentante dei Lavoratori.

I docenti incaricati allo svolgimento della formazione sono esperti in materia di Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro qualificati ai sensi del D.I. del 06/03/2013.

Il corso ha una durata di 32 ore.

il corso può essere erogato in aula o in FAD.

-Principi costituzionali e civilistici.
-La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08, Accordi Stato-Regioni, Legge 231, buone prassi.
-I principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi.
-La definizione e l’individuazione dei fattori di rischio.
-La valutazione del rischio: rischi, prevenzione e protezione, miglioramento.
-Il DVR.
-Misure organizzative- Aspetti normativi dell’attività di rappresentanza dei lavoratori.
-Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza aziendale e Territoriale: ruolo, compiti e adempimenti.
-Il RLS ed il sindacato. Nozioni di tecnica della comunicazione.
-La comunicazione interpersonale.
-La riunione periodica.
-Il coinvolgimento del RLS.
-La consultazione dei lavoratori.

Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato di partecipazione previo superamento della prova finale.

Inserire Aggiornamento: Secondo le indicazioni dell’Art.37 del D.Lgs 81/08 la formazione per il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza prevede un aggiornamento periodico annuale della durata di 4 ore.

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO AZIENDALE

ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO AZIENDALE

Il corso è rivolto a tutti i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di primo soccorso e di gestione dell’emergenza (D.Lgs 81/08 all’Art.43) in aziende del gruppo B o C. Il corso rispetta i contenuti del D.M. 388/2003 e garantisce un’adeguata preparazione in caso di emergenza.

Fornire le conoscenze necessarie allo svolgimento delle principali attività di gestione del primo soccorso in particolar modo delle procedure da attivare in caso di emergenza sanitaria:

  • modalità di riconoscimento di un’emergenza sanitaria
  • procedure di allertamento del sistema di soccorso
  • procedure per l’attuazione di intervento di primo soccorso.

Il corso è inoltre finalizzato a trasmettere gli elementi conoscitivi di base dei principali traumi e delle principali patologie negli ambienti di lavoro.

Il corso è rivolto a coloro che sono stati incaricati dal datore di lavoro per lo svolgimento delle attività di primo soccorso e relativa gestione delle situazioni di emergenza. Il corso è esteso ai datori di lavoro che svolgono direttamente i compiti di primo soccorso.

Docenti qualificati operanti nel sistema di emergenza sanitaria nazionale

12 ore

I moduli teorici (8 ore) possono essere svolti in presenza o in FAD, il modulo pratico (4 ore) deve essere svolto in presenza.

Modulo A

Allertare il sistema di soccorso:

  • Cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc)
  • Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di Assistenza Sanitaria di Emergenza

Riconoscere un’emergenza sanitaria:

  • Scena dell’infortunio: raccolta delle informazioni, previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili
  • Accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato: funzioni vitali (polso, pressione, respiro), stato di coscienza, ipotermia e ipertermia.

Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio.

Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso.

Attuare gli interventi di primo soccorso:

  • Sostenimento delle funzioni vitali: posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree, respirazione artificiale, massaggio cardiaco esterno
  • Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso: lipotimia, sincope, shock, edema polmonare acuto, crisi asmatica, dolore acuto stenocardico, reazioni allergiche, crisi convulsive, emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico 

Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta.

Modulo B

Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro:

  • Cenni di anatomia dello scheletro
  • Lussazioni, fratture e complicanze
  • Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale
  • Traumi e lesioni toraco-addominali.

Acquisire conoscenze sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro:

  • Lesioni da freddo e da calore
  • Lesioni da corrente elettrica
  • Lesioni da agenti chimici
  • Intossicazioni
  • Ferite lacero contuse
  • Emorragie esterne.

Modulo C

Acquisire capacità di Intervento pratico:

  • Principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N
  • Principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi celebrali acute
  • Principali tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta
  • Principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare
  • Principali tecniche di tamponamento emorragico
  • Principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
  • Principali tecniche di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici

Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato di partecipazione previo superamento del test finale.

Secondo le indicazioni del D.M. 388 del 15 luglio 2003 art. 3, la formazione per gli addetti al Primo Soccorso nelle aziende del gruppo B/C prevede un aggiornamento periodico triennale della durata di 4 ore.

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353 oppure compila il form per essere ricontattato.

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social