Pubblicato il Lascia un commento

Corso per addetti al primo soccorso – 12 Ore

Corso per addetti al primo soccorso – 12 Ore

Data: 7 – 14 – 22 Aprile

Orario: dalle 15.30 alle 19.30

Durata: 12 ore

I lavoratori che hanno ricevuto l’incarico dell’attuazione delle misure di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza come prescritto dal D.Lgs 81/08 art. 18 e art. 43 comma 1 lettera b) devono essere formati in base alla classificazione indicata del D.M. 388 del 15 luglio 2003 in conformità a quanto previsto dall’ art. 45 del D. Lgs. 81/08.

Adempiere agli obblighi di aggiornamento previsti dall’art. 3 – comma 5 del D.M. n. 388/ 2003 e mantenere le conoscenze necessarie a ricoprire l’incarico di addetto della squadra di Primo Soccorso in aziende del gruppo A per affrontare situazioni critiche a causa di malori o infortuni.
 

Il corso è rivolto a tutti i dipendenti o equiparati, incaricati di svolgere la mansione di addetto della squadra di Primo Soccorso in aziende del Gruppo A, secondo le indicazioni del D.M. 388 del 15 luglio 2003.

Modulo C (6 ore)

Acquisire capacità di intervento pratico

  • principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del SSN;
  • principali tecniche di Primo Soccorsodelle sindromi cerebrali acute;
  • principali tecniche di Primo Soccorso nella sindrome respiratoria acuta;
  • principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare;
  • principali tecniche di tamponamento emorragico;
  • principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato;
  • principali tecniche di Primo Soccorsoin caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici)

Approfondimenti sull’acquisizione delle capacità di intervento pratico:

  • tecniche di Primo Soccorsodelle sindromi cerebrali acute;
  • tecniche di Primo Soccorsonella sindrome respiratoria acuta;
  • tecniche di rianimazione cardiopolmonare;
  • tecniche di tamponamento emorragico;
  • tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato di Primo Soccorsoin caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici

Approfondimenti sugli interventi di Primo Soccorso:

  • accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato (funzioni vitali, stato di coscienza);
  • sostenimento delle funzioni vitali (manovre per la pervietà delle prime vie aeree; respirazione artificiale; massaggio cardiaco esterno; posizioni di sicurezza; emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico);
  • tecniche di autoprotezione del Personale Addetto al Soccorso.

Effettuata la simulazione di pronto intervento, ad ogni partecipante sarà sottoposto ad un test di apprendimento a seguito del quale verrà consegnato l’attestato di partecipazione.

 

QUOTE ISCRIZIONE

€ 240 + IVA

*Si ricorda che le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico di arrivo, previa conferma

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corso per addetto montaggio e smontaggio ponteggi

Corso per addetto montaggio e smontaggio ponteggi

Le fasi di installazione, di disinstallazione e di manutenzione della segnaletica di cantiere, unitamente agli interventi eseguiti in emergenza (es. incidenti stradali), costituiscono attività lavorative comportanti un rischio derivante dall’interferenza con il traffico veicolare. In particolare la posa, la rimozione di coni, dei delineatori flessibili, e il tracciamento della segnaletica orizzontale associato costituiscono fasi di lavoro particolarmente delicate per la sicurezza degli operatori.

Il corso è rivolto ai lavoratori e preposti addetti al montaggio, smontag­gio, trasformazione dei ponteggi fissi per i lavori in quota. L’art. 136 del d.lgs. 81/2008, prevede per il datore di lavoro, l’obbligo di assicurare che le operazioni di montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi fissi siano effettuate a regola d’arte e conformemente al Pimus, ad opera di la­voratori che hanno ricevuto una formazione di carattere teorico-pratico adeguata e mirata alle operazioni previste.

Fornire le necessarie conoscenze e competenze di tipo teorico e pratico per effettuare le procedure di montaggio, smontaggio, trasformazione dei ponteggi fissi da utilizzare in sicurezza nei lavori in quota e rendere sicure le attrezzature.

Lavoratori e preposti addetti al montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi

Durata Modulo giuridico normativo 4 h

  • Legislazione generale di sicurezza
  • Analisi dei rischi
  • Norme di buona tecnica
  • Statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri
  • Lavori in quota e cantieri
  • Piano di montaggio, uso e smontaggio in sicurezza (p.i.m.u.s.), autorizzazione ministeriale, disegno esecutivo e progetto
  • D.p.i. anticaduta: uso, caratteristiche, manutenzione, durata e conservazione 
  • Ancoraggi: tipologie e tecniche 
    Verifiche di sicurezza: primo impianto, periodiche e straordinarie 
  • Prova di verifica intermedia
  • Montaggio – smontaggio – trasformazione di ponteggi a tubi e giunti (p.t.g.)
  • Montaggio – smontaggio – trasformazione di ponteggi a telai prefabbricati (p.t.p.) 
  • Montaggio – smontaggio – trasformazione di ponteggi a montanti e traversi prefabbricati (p.m.t.p.) 
  • Elementi di gestione prima emergenza – salvataggio
    Prova pratica di verifica finale

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corso per Lavoratori addetti alla Segnaletica Stradale

Corso per Lavoratori addetti alla Segnaletica Stradale

Le fasi di installazione, di disinstallazione e di manutenzione della segnaletica di cantiere, unitamente agli interventi eseguiti in emergenza (es. incidenti stradali), costituiscono attività lavorative comportanti un rischio derivante dall’interferenza con il traffico veicolare. In particolare la posa, la rimozione di coni, dei delineatori flessibili, e il tracciamento della segnaletica orizzontale associato costituiscono fasi di lavoro particolarmente delicate per la sicurezza degli operatori.

Lavoratori adibiti all’installazione ed alla rimozione della segnaletica di cantieri stradali in presenza di traffico o comunque addetti ad attività in presenza di traffico.

Obiettivo del corso, conforme al Decreto Interministeriale entrato in vigore il 20/04/2013 è quello di fornire una formazione specifica ai lavoratori adibiti all’installazione e rimozione della segnaletica di cantieri stradali in presenza di traffico o comunque addetti ad attività in presenza di traffico. Il corso è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative in presenza di traffico, adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di:

  • installazione del cantiere
  • rimozione del cantiere
  • manovre di entrata e uscita dal cantiere
  • interventi di emergenza

1. Modulo Giuridico Normativo 

  • Cenni sulla legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni con particolare riferimento nei cantieri temporanei e mobili in presenza di traffico
  • Cenni sugli articoli del codice della strada e del suo regolamento di attuazione, che disciplinano l’esecuzione di opere, depositi, e l’apertura di cantieri sulle strade di ogni classe
  • Cenni sull’analisi dei rischi a cui sono esposti i lavoratori in presenza di traffico e di quelli trasmessi agli utenti
  • Cenni sulle statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme dei cantieri stradali in presenza di traffico
  • Nozioni sulla segnaletica temporanea
  • I DPI: indumenti ad alta visibilità
  • Organizzazione del lavoro in squadra, compiti degli operatori e modalità di comunicazione
  • Norme operative e comportamentali per l’esecuzione in sicurezza di interventi programmati e di emergenza
  • Tecniche di installazione e rimozione della segnaletica per cantieri stradali su:
    • strade di tipo A, B, D (autostrade, strade extraurbane principali, strade urbane di scorrimento)
    • strade di tipo C, F (strade extraurbane secondarie e locali extraurbane)
    • strade di tipo E, F (strade urbane di quartiere, locali urbane)
  • Tecniche di intervento mediante cantieri mobili
  • Tecniche di intervento in sicurezza per situazioni di emergenza

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corso Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)

Corso Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)

Il corso online di formazione RLS fornisce le basi per lo svolgimento del ruolo di R.L.S. in applicazione all’art. 37 del D.Lgs. 9 Aprile 2008, n.81. È obbligatorio per tutti i soggetti designati allo svolgimento del ruolo di R.L.S. fornendo le conoscenze di base sulla sicurezza e salute nei luogo di lavoro in applicazione della normativa vigente.
  • D.Lgs. 81/2008 e confronto con le normative del passato
  • Soggetti della sicurezza
  • Il processo di valutazione del rischio
  • Rischi specifici
  • La gestione dell’emergenza
  • Principi base di comunicazione

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corso per addetti al primo soccorso

Corso per addetti al primo soccorso

I lavoratori che hanno ricevuto l’incarico dell’attuazione delle misure di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza come prescritto dal D.Lgs 81/08 art. 18 e art. 43 comma 1 lettera b) devono essere formati in base alla classificazione indicata del D.M. 388 del 15 luglio 2003 in conformità a quanto previsto dall’ art. 45 del D. Lgs. 81/08.
Adempiere agli obblighi di aggiornamento previsti dall’art. 3 – comma 5 del D.M. n. 388/ 2003 e mantenere le conoscenze necessarie a ricoprire l’incarico di addetto della squadra di Primo Soccorso in aziende del gruppo A per affrontare situazioni critiche a causa di malori o infortuni.
 

Il corso è rivolto a tutti i dipendenti o equiparati, incaricati di svolgere la mansione di addetto della squadra di Primo Soccorso in aziende del Gruppo A, secondo le indicazioni del D.M. 388 del 15 luglio 2003.

Modulo C (6 ore)

Acquisire capacità di intervento pratico

  • principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del SSN;
  • principali tecniche di Primo Soccorsodelle sindromi cerebrali acute;
  • principali tecniche di Primo Soccorso nella sindrome respiratoria acuta;
  • principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare;
  • principali tecniche di tamponamento emorragico;
  • principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato;
  • principali tecniche di Primo Soccorsoin caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici)

Approfondimenti sull’acquisizione delle capacità di intervento pratico:

  • tecniche di Primo Soccorsodelle sindromi cerebrali acute;
  • tecniche di Primo Soccorsonella sindrome respiratoria acuta;
  • tecniche di rianimazione cardiopolmonare;
  • tecniche di tamponamento emorragico;
  • tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato di Primo Soccorsoin caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici

Approfondimenti sugli interventi di Primo Soccorso:

  • accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato (funzioni vitali, stato di coscienza);
  • sostenimento delle funzioni vitali (manovre per la pervietà delle prime vie aeree; respirazione artificiale; massaggio cardiaco esterno; posizioni di sicurezza; emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico);
  • tecniche di autoprotezione del Personale Addetto al Soccorso.

Effettuata la simulazione di pronto intervento, ad ogni partecipante sarà sottoposto ad un test di apprendimento a seguito del quale verrà consegnato l’attestato di partecipazione.

 

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corsi di Formazione e Aggiornamento per Addetti Antincendio

Corsi di Formazione e Aggiornamento per Addetti Antincendio

CORSO ADDETTI ANTINCENDIO PER LE SQUADRE DI EMERGENZA RISCHIO BASSO , MEDIO E ALTO

Il corso si rivolge agli addetti della Squadra Antincendio per aziende a rischio basso, medio e alto 

I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico; in attesa dell’emanazione delle disposizioni di cui al comma 3 dell’articolo 46, continuano a trovare applicazione le disposizioni di cui al decreto del Ministro dell’interno in data 10 marzo 1998.

1) L’Incendio e la prevenzione (principi della combustione, prodotti della combustione, sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio, effetti dell’incendio sull’uomo, divieti e limitazioni di esercizio, misure comportamentali)

2) Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio (principali misure di protezione antincendio, evacuazione in caso di incendio, chiamata dei soccorsi)

3) Esercitazioni pratiche (presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili, istruzioni sull’uso degli estintori portatili effettuata tramite dimostrazione pratica in apposito campo prove)

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corso Pompe Calcestruzzo

Corso Pompe Calcestruzzo

Fermi restando gli obblighi di formazione e addestramento specifici previsti dall’art. 73, comma 4, del D.Lgs. 81/08, e secondo quanto stabilito dall’Accordo Stato Regioni Provincie autonome di Trento e Bolzano del 22/02/2012, l’ utilizzo di pompe per calcestruzzo richiede il possesso, da parte dell’ operatore, di un’abilitazione da conseguire frequentando con esito positivo il corso di seguito specificato..

Lavoratori addetti all’utilizzo di pompe per calcestruzzo.

1. Modulo giuridico – normativo (1 ora)

  • Presentazione del corso.
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori relativi ai cantieri temporanei o mobili (D.Lgs. 81/08). Responsabilità dell’operatore.

2. Modulo tecnico (6 ore)

  • Categorie di pompe: i vari tipi di pompe e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
  • Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio.
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, individuazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali, dei dispositivi di comando, di segnalazione e di sicurezza previsti dal costruttore nel manuale di istruzioni.
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle pompe (rischi di elettrocuzione, rischi ambientali, rischi dovuti ad urti e cadute a livello, rischio di schiacciamento, ecc.). Spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.
  • Partenza dalla centrale di betonaggio, trasporto su strada, accesso al cantiere: caratteristiche tecniche dei mezzo; controlli preliminari alla partenza; modalità di salita sui mezzo; norme di comportamento sulla viabilità ordinaria; norme di comportamento nell’accesso e transito in sicurezza in cantiere; DPI da utilizzare.
  • Norme di comportamento per le operazioni preliminari allo scarico: controlli su tubazioni e giunti; piazzamento e stabilizzazione del mezzo mediante stabilizzatori laterali e bolla di livello; sistemazione delle piastre ripartitrici; controllo di idoneità del sito di scarico calcestruzzo; apertura del braccio della pompa.
  • Norme di comportamento per lo scarico del calcestruzzo; precauzioni da adottare per il pompaggio in presenza di linee elettriche, pompaggio in prossimità di vie di traffico; movimentazione del braccio della pompa mediante radiocomando; inizio del pompaggio; pompaggio del calcestruzzo.
  • Pulizia del mezzo: lavaggio tubazione braccio pompa, lavaggio corpo pompa.Manutenzione straordinaria della pompa: verifica delle tubazioni di mandata, del sistema di pompaggio e della tramoggia.

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corso Trattori Agricoli e Forestali

Corso Trattori Agricoli e Forestali

Indipendentemente della specifica tipologia di mezzo, il Corso per l’Uso in Sicurezza ha l’obiettivo di trasferire a chi utilizza un’attrezzatura speciale la conoscenza di:
– norme sull’Igiene e la Sicurezza;
– prevenzione e controllo di incidenti (conoscenza dei rischi derivanti da un uso non corretto di macchine e attrezzature);
– prescrizioni in materia di protezione personale;
– uso dei dispositivi di comando, di sicurezza e di emergenza di macchine e attrezzature da lavoro.

I corsi sono indirizzati agli operatori di attrezzature e macchine da lavoro senza vincoli di marche e/o modelli, e si rivolgono sia a professionisti che abitualmente usano i mezzi oggetto del corso che a lavoratori inesperti. Per questi ultimi è prevista anche la possibilità di approfondire e perfezionare la pratica seguendo un corso avanzato di conduzione.

Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.Categorie di trattori: i vari tipi di trattori a ruote e a cingoli e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
Componenti principali: struttura portante, organi di trasmissione, organi. di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici, impianto idraulico, impianto elettrico.Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali.
DPI specifici da utilizzare con i trattori: dispositivi di protezione dell’udito, dispositivi di protezione delle vie respiratorie, indumenti di protezione contro il contatto da prodotti antiparassitari, ecc..Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo dei trattori (rischio di capovolgimento e stabilità statica e dinamica, contatti non intenzionali con organi in movimento e con superfici calde, rischi dovuti alla mobilità, ecc.). Avviamento, spostamento, collegamento alla macchina operatrice, azionamenti e manovre.Individuazione dei componenti principali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali del trattore, dei dispositivi di comando e di sicurezza.Pianificazione delle operazioni di campo: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso e condizioni del terreno.Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di guida e gestione delle situazioni di pericolo.Guida del trattore su terreno in piano con istruttore sul sedile del passeggero. Le esercitazioni devono prevedere:a. guida del trattore senza attrezzature;
b. manovra di accoppiamento di attrezzature portate semiportate e trainate;c. guida con rimorchio ad uno e due assi;d. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato);e. guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. con caricatore frontale);
f. guida del trattore in condizioni di carico posteriore.Guida del trattore in campo. Le esercitazioni devono prevedere:a. guida del trattore senza attrezzature;b. guida con rimorchio ad uno e due assi dotato di dispositivo di frenatura compatibile con il trattore;c. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore);d. guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. lavorazione con caricatore frontale avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore);
e. guida del trattore in condizioni di carico posteriore. Messa a riposo del trattore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato.

Parte teorica: doveri e responsabilità del datore di lavoro e dell’operatore, conoscenza degli organismi di verifica e controllo, tecnologia di macchine e attrezzature, messa in servizio e fuori servizio, apparecchi di comando ed equipaggiamenti di controllo, uso appropriato dei movimenti e loro combinazioni, segnali gestuali, comunicazioni via radio, segnaletica di sicurezza, manovre per il sollevamento ed il posizionamento dei carichi o delle persone, ispezione e manutenzione, uso della documentazione, rapporti sul cattivo funzionamento, interventi di emergenza.


Prove pratiche: esercizi operativi, prove, uso del mezzo, manutenzione e situazioni di emergenza.
I corsi si svolgeranno in una o due giornate, in base alle ore previste dalla legge. Per ottenere l’attestato, i partecipanti dovranno superare positivamente un test di verifica sia sulla parte teorica che sulla prova pratica, al termine del quale gli verrà rilasciato un attestato nominativo di frequenza.

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corso Macchine Movimento Terra ed Escavatori

Corso Macchine Movimento Terra ed Escavatori

Indipendentemente della specifica tipologia di mezzo, il Corso per l’Uso in Sicurezza ha l’obiettivo di trasferire a chi utilizza un’attrezzatura speciale la conoscenza di: – norme sull’Igiene e la Sicurezza; – prevenzione e controllo di incidenti (conoscenza dei rischi derivanti da un uso non corretto di macchine e attrezzature); – prescrizioni in materia di protezione personale; – uso dei dispositivi di comando, di sicurezza e di emergenza di macchine e attrezzature da lavoro.
I corsi sono indirizzati agli operatori di attrezzature e macchine da lavoro senza vincoli di marche e/o modelli, e si rivolgono sia a professionisti che abitualmente usano i mezzi oggetto del corso che a lavoratori inesperti. Per questi ultimi è prevista anche la possibilità di approfondire e perfezionare la pratica seguendo un corso avanzato di conduzione.

Parte teorica:

doveri e responsabilità del datore di lavoro e dell’operatore, conoscenza degli organismi di verifica e controllo, tecnologia di macchine e attrezzature, messa in servizio e fuori servizio, apparecchi di comando ed equipaggiamenti di controllo, uso appropriato dei movimenti e loro combinazioni, segnali gestuali, comunicazioni via radio, segnaletica di sicurezza, manovre per il sollevamento ed il posizionamento dei carichi o delle persone, ispezione e manutenzione, uso della documentazione, rapporti sul cattivo funzionamento, interventi di emergenza.


Prove pratiche:

esercizi operativi, prove, uso del mezzo, manutenzione e situazioni di emergenza.
I corsi si svolgeranno in una o due giornate, in base alle ore previste dalla legge. Per ottenere l’attestato, i partecipanti dovranno superare positivamente un test di verifica sia sulla parte teorica che sulla prova pratica, al termine del quale gli verrà rilasciato un attestato nominativo di frequenza.

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social
Pubblicato il Lascia un commento

Corso Gru a Torre Edile

Corso Gru a Torre Edile

Il corso è rivolto agli operatori di gru a torre che vogliono conseguire l’Abilitazione. E’ considerata una gru a torre, da definizione, una “gru a graccio orientabile, con il braccio montato sulla parte superiore di una torre che sta approssimativamente in verticale nella posizione di lavoro“. Esistono differenti tipologie di gru a torre in commercio, la principale divisione in categorie riguarda il tipo di rotazioni. Alcune gru a torre hanno la rotazione in alto mentre altre la rotazione in basso.

Il corso di formazione sarà articolato attraverso un modulo TEORICO (giuridico-normativo e tecnico, relativo all’uso in sicurezza dell’attrezzatura e ai rischi ad essa connessi) ed uno PRATICO nel quale si svolgeranno le esercitazioni con le attrezzature oggetto del corso.

1. Modulo giuridico – normativo (1 ora) 1.1. Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.

2. Modulo tecnico (7 ore)

2.1. Norme generali di utilizzo della gru a torre: ruolo dell’operatore rispetto agli altri soggetti (montatori, manutentori, capo cantiere, ecc.). Limiti di utilizzo dell’attrezzatura tenuto conto delle sue caratteristiche e delle sue condizioni di installazione. Manovre consentite tenuto conto delle sue condizioni di installazione (zone interdette, interferenze, ecc.). Caratteristiche dei carichi (massa, forma, consistenza, condizioni di trattenuta degli elementi del carico, imballaggi, ecc.).

2.2. Tipologie di gru a torre: i vari tipi di gru a torre e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.

2.3. Principali rischi connessi all’impiego di gru a torre: caduta del carico, rovesciamento della gru, urti delle persone con il carico o con elementi mobili della gru a torre, rischi legati all’ambiente (vento, ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).

2.4. Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati nei cantieri, condizioni di equilibrio di un corpo.

2.5. Tecnologia delle gru a torre.

2.6. Componenti strutturali.

2.7. Dispositivi di comando e di sicurezza.

2.8. Le condizioni di equilibrio delle gru a torre. Gli ausili alla conduzione della gru (anemometro, indicatori .di carico e altri indicatori, ecc.).

2.9. L’installazione della gru a torre. Mezzi per impedire l’accesso a zone interdette (illuminazione, barriere, ecc.).

2.10. Controlli da effettuare prima dell’utilizzo.

2.11. Modalità di utilizzo in sicurezza della gru a torre: Operazioni di messa in servizio (blocco del freno di rotazione, sistemi di ancoraggio e di blocco, ecc.). Verifica del corretto funzionamento dei freni e dei dispositivi di sicurezza. Valutazione della massa totale del carico. Regole di corretto utilizzo di accessori di sollevamento (brache, sollevamento travi, pinze, ecc.). Valutazione delle condizioni meteorologiche. La comunicazione con i segni convenzionali o altro sistema di comunicazione (audio, video, ecc.). Modalità di esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta (posiziona mento e bilanciamento del carico, con la minima oscillazione. possibile, ecc.). Operazioni vietate. Operazioni di fine utilizzo (compresi lo sblocco del freno di rotazione e “eventuale sistemazione di• sistemi di ancoraggio e di blocco). Uso della gru secondo le condizioni d’uso previste dal fabbricante.

2.12. Manutenzione della gru a torre. Semplici operazioni di manutenzione (lubrificazione; pulizia di alcuni organi o componenti; ecc.).

3. Modulo pratico (4 ore – 6 ore)

A seconda della tipologia di macchine oggetto del corso di formazione, le prove pratiche hanno lo scopo di valutare il corretto utilizzo (addestramento) in sicurezza, verificando il comportamento degli operatori in base a quanto trattato nelle sezioni teoriche. In generale le prove pratiche prevedono l’illustrazione dei vari componenti delle macchine, apparecchi di sollevamento ed accessori con riferimento al manuale di uso e manutenzione fornito dal costruttore ed il loro utilizzo pratico simulando il luogo di lavoro e le operazioni tipiche delle macchine oggetto del corso di formazione. Più nello specifico saranno effettuati:

3.1. Individuazione dei componenti strutturali: torre, puntoni, braccio, controbraccio tiranti, struttura di base, struttura di fondazione, sostegno della cabina, portaralla e ralla, vie di traslazione (per gru traslanti).

3.2. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza.

3.3. Controlli pre-utilizzo. Diagrammi di carico. Prove dei dispositivi di ausilio alla conduzione di sicurezza (anemometro, indicatori di carico e altri indicatori, limitatori di momento, dispositivi antiinterferenza, ecc.). Condizioni di installazione (piani di appoggio, ancoraggi, contrappesi, barriere contro l’accesso a zone interdette).

3.4. Utilizzo della gru a torre: operazioni di messa in servizio (blocco del freno di rotazione, sistemi di ancoraggio e di blocco, ecc.). Verifica del corretto funzionamento dei freni e dei dispositivi di sicurezza. Accesso alla cabina. Valutazione della massa totale del’ carico. Utilizzo di accessori di sollevamento (brache, sollevamento travi, pinze, ecc.). Esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta (posiziona mento e bilanciamento del carico, con la minima oscillazione possibile, ecc.). Uso dei comandi posti su pulsantiera pensile. Uso dei comandi posti su unità radio-mobile. Uso accessori d’imbracatura, sollevamento e sgancio dei carichi. Spostamento del carico attraverso ostacoli fissi e aperture, avvicinamento e posizionamento al suolo e su piani rialzati. Arresto della gru sul luogo di lavoro (messa fuori servizio in caso d’interruzione dell’esercizio normale). Controlli giornalieri della gru a torre, prescrizioni operative per la messa fuori servizio e misure precauzionali in caso di avverse condizioni meteorologiche.

3.5. Operazioni di fine-utilizzo: controlli visivi e funzionali della gru, dei dispositivi di comando e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni della gru. Posizionamento del carrello e del gancio di sollevamento. Sblocco del freno di rotazione. Sistemi di ancoraggio e di blocco. Sezionamento dell’alimentazione elettrica.

INFORMAZIONI

Per info e prenotazioni si prega di contattare il numero 0882 600353

Isaf Consulting

Indirizzo

Via Umberto Fraccacreta, 34, 71016 San Severo FG

Contatti

Email : info@isafconsulting.com

Orari ufficio

Dal lunedì al venerdì

8.30 – 13.00 | 15.30 – 19.00

Seguici sui social